0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Cantina Toblino consiglia
ANTARES BRUT MILLESIMATO
 

ANTARES BRUT MILLESIMATO

€ 14,50

TRENTO DOC Vitigno: Chardonnay, un vitigno originario della Borgogna che ha trovato il terreno e le condizioni climatiche ideali in Trentino. Vigneti: situati sulle colline meglio esposte della Valle dei Laghi, con un clima arieggiato ed una perfetta escursione termica tra il giorno e la notte. Vinificazione & Affinamento: dopo la tipica vinificazione in bianco, si procede con il tirage in bottiglia nella primavera immediatamente successiva alla vendemmia. Successivamente, si avvia la seconda fermentazione seguita poi da un lungo periodo di maturazione nel corso del quale il vino è in contatto con i lieviti per un periodo di almeno 36 mesi. Lungo tutto questo tempo si effettua il remuage sur pupitres concludendo il processo con il dosage poco prima della tappatura finale. Caratteristiche Organolettiche: un intenso colore giallo paglierino con sfumature verdoline, un perlage molto fine e persistente, tipico dei migliori millesimé (da uve provenienti da vendemmia d’annata indicata). Al naso, è piacevolmente fruttato con note di crosta di pane, pasticceria secca e minerali. Antares Trento DOC Millesimato ha un’ottima struttura, ma allo stesso tempo è fresco con un’ottima persistenza. Degustazione & Abbinamento: da servire in ampi calici da bollicine ad una temperatura di 6-8°C. Antares Trento DOC Millesimato è un eccellente aperitivo, ma è perfetto anche a tutto pasto. Preferibilmente da consumarsi entro pochi anni dal dégorgement.

ANTARES ROSÈ BRUT MILLESIMATO
 

ANTARES ROSÈ BRUT MILLESIMATO

€ 19,90

TRENTO DOC ​​​​​​​Vitigno: Pinot Nero e Chardonnay, vitigni originari della Borgogna che hanno trovato il terreno e le condizioni climatiche ideali in Trentino, base dei migliori Trento DOC. Vigneti: situati sulle colline meglio esposte della Valle dei Laghi, con un clima arieggiato ed una perfetta escursione termica tra il giorno e la notte, ad un’altitudine tra i 400 ed i 600 metri sul livello del mare. Vinificazione & Affinamento: dopo la tipica vinificazione in rosé, si procede con il tirage in bottiglia nella primavera immediatamente successiva alla vendemmia. Successivamente, si avvia la seconda fermentazione seguita poi da un lungo periodo di maturazione nel corso del quale il vino è in contatto con i lieviti per un periodo di almeno 36 mesi. Lungo tutto questo tempo si effettua il remuage sur pupitres concludendo il processo con il dosage poco prima della tappatura finale. Caratteristiche Organolettiche: un profondo colore rosa antico, un perlage molto fine e persistente, tipico dei migliori millesimé (da uve provenienti da vendemmia d’annata indicata). Al naso, è piacevolmente fruttato con ricordi di piccoli frutti maturi, un bouquet floreale con note di rosa canina. Antares Rosé Trento DOC Millesimato ha un’ottima struttura, ma allo stesso tempo è fresco, lievemente acidulo e sapido con un’ottima persistenza in bocca. Degustazione & Abbinamento: da servire in ampi calici da bollicine ad una temperatura di 6-8°C. Antares Rosé Trento DOC Millesimato è un eccellente aperitivo, ma è perfetto anche a tutto pasto, in particolare antipasti, formaggi freschi e salumi, ma anche zuppe e piatti principali a base di carni bianche. Preferibilmente da consumarsi entro pochi anni dal dégorgement.

VINO SANTO
 

VINO SANTO

€ 39,90

TRENTINO DOC Vitigno: la Nosiola è l’unico vitigno autoctono a bacca bianca del Trentino, usato per produrre vini bianchi secchi ed il ricercato “Passito dei Passiti”, ovvero il Vino Santo Trentino DOC. Vigneti: dai più vocati vigneti nella Valle dei Laghi, dove un microclima molto favorevole incontra i terreni meglio esposti, asciutti e ricchi di ghiaie. Solo un decimo dei vigneti a Nosiola è adatto alla produzione delle uve utilizzate per produrre il Vino Santo Trentino DOC. Appassimento Naturale: i grappoli lievemente appassiti in pianta grazie ad una vendemmia semi-tardiva vengono dolcemente adagiati su graticci chiamati arèle, che consentono un lento appassimento naturale che dura tradizionalmente fino alla Settimana Santa, grazie ad una ventilazione costante garantita dal “Peler” proveniente dalle Dolomiti del Brenta e dall’“Ora del Garda”, una brezza che dal Lago di Garda soffia leggera attraverso la Valle dei Laghi. Il tocco finale è dato dalla presenza della Botrytis Cinerea (muffa nobile) che si sviluppa all’interno dei grappoli esaltandone il processo di appassimento ed aumentando la concentrazione degli zuccheri, dando all’uva un sapore inconfondibile. Vinificazione & Affinamento: la pressatura avviene tradizionalmente nella Settimana Santa, dopo il più lungo appassimento naturale al mondo (6-7 mesi), ottenendo così il prezioso mosto del Vino Santo, poco più di 15 litri da 100 kg di uve selezionate. Successivamente, si avvia la fermentazione in barrique di rovere da 225 litri che si protrae fino a 2-3 anni per ridurre l’alta concentrazione zuccherina. Il Vino Santo continua l’affinamento per oltre 10 anni in barrique di rovere francese. Caratteristiche Organolettiche: un brillante colore ambrato. Al naso, il Vino Santo offre un profumato bouquet straordinariamente complesso ed elegante, con ricordi di pesca ed albicocca sovra-matura, confetture e miele. Al palato, è piacevolmente dolce e rotondo, una grande persistenza ed un’importante acidità che si equilibra perfettamente con il residuo zuccherino per dar vita ad un connubio armonico e mai stucchevole. ​​​​​​​ Degustazione & Abbinamento: da servire preferibilmente ad una temperatura di 10-12°C in piccoli calici tulipano. Il Vino Santo è un vino da meditazione, da gustare lentamente per cogliere a pieno ogni sua sfumatura. Per contrasto, è in grado di esaltare il nobile gusto di alcuni formaggi muffati come il Gorgonzola, lo Stilton, il Bleu d'Auvergne, il Roquefort o il Cavras, in cui le muffe dei prodotti caseari si armonizzano delicatamente al vino creato dalla muffa nobile. Da provare con il Foie Gras. Si accosta perfettamente alla pasticceria secca tradizionale trentina, ad esempio con la torta di fregolotti, lo strudel e i biscotti. Il Vino Santo può affinare in bottiglia per molti decenni, diventando uno dei vini più durevoli, capace di offrire grandi soddisfazioni e piacevolezza anche dopo 50 anni dalla vendemmia.

ELIMARÒ - ROSSO
 

ELIMARÒ - ROSSO

€ 14,51

VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT   Vitigno: Rebo, un vitigno autoctono a bacca rossa ottenuto dall’incrocio di Merlot e Teroldego nel 1948 da Rebo Rigotti, noto genetista originario del Trentino. Vigneti: selezione delle migliori uve prodotte nei vigneti adiacenti Cantina Toblino nel Piano Sarca, condotti in regime di agricoltura biologica in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach (Istituto Agrario di San Michele all’Adige). Il microclima favorevole alla coltivazione della vite si fonde a terreni sciolti di origine alluvionale, formati grazie ai riporti del fiume Sarca provenienti dalle Dolomiti del Brenta e passati attraverso la caratteristica gola del Limarò nel corso del tempo. Vinificazione & Affinamento: le uve sono sovra-maturate in pianta grazie ad un microclima particolarmente secco e ventoso creato dall’interazione tra L’Ora del Garda, che soffia nel pomeriggio da sud-ovest, e le fredde correnti che discendono attraverso la gola del Limarò da nord, che garantiscono un’accentuata escursione termica. Dopo la pigia-diraspatura, le uve vengono vinificate in tini tronco conici con una lunga macerazione a contatto con le bucce. L’affinamento, che dura almeno 36 mesi, avviene solamente in botti grandi da 30hl. Dopo una breve evoluzione in bottiglia di alcuni mesi, eLimarò è pronto per essere commercializzato. Caratteristiche Organolettiche: profondo colore rosso rubino. Al naso, eLimarò esprime un aroma intenso e complesso, con note di frutta rossa matura sotto spirito e sfumature speziate. Al palato, mostra una struttura importante, ampio, caldo e rotondo, con un finale caratterizzato da buona freschezza che lo rende piacevole ed equilibrato. Degustazione & Abbinamento: per massimizzare l’eleganza e la struttura di questo vino, da degustare in ampi calici ad una temperatura di 16-18°C in combinazione con carni rosse e formaggi stagionati. Eccellente con elaborate ricette a base di carne come i brasati, gli stufati e stracotti di carne e selvaggina.